In questo sito utilizziamo i cookie per rendere speciale la tua esperienza di navigazione.

Libri & Vita. La memoria di Elvira Sellerio. L’editrice che scoprì Bufalino, Tabucchi, Camilleri, Piazzese…

Entertainment
Typography

Riprendiamo un interessante articolo a firma del noto giornalista Salvo Fallica, apparso giorno 24 Maggio 2015 nel giornale online L'Indipendente

Una delle donne più importanti della storia culturale siciliana ed italiana del Novecento è stata (e lo è sul piano della memoria tutt’ora) Elvira Giorgianni Sellerio. La fondatrice, assieme al marito Enzo Sellerio ed al grande intellettuale Leonardo Sciascia, di una delle più originali case editrici italiane. Una casa editrice che ha saputo imporre un proprio stile, una qualità culturale autonoma rispetto alle grandi strutture editoriali di Milano e Roma. Alla sua fondatrice la casa editrice ha dedicato un bel volume, “La memoria di Elvira”, nelle librerie da poco, in occasione del millesimo volume della celebre collana “La memoria”. Una collana cult che è diventata un simbolo della cultura italiana, e che contiene il dna filosofico sciasciano e selleriano. In questo dna vi è anche la genialità grafica del prestigioso fotografo Enzo Sellerio. Sciascia individuava nella mancanza di memoria uno dei “più gravi difetti della società italiana”. Senza memoria ogni cosa svanisce, priva del suo contesto perde significato, si smarrisce nell’indifferenza. La collana “La memoria” nacque dunque come progetto di scoperta e riscoperta culturale, di “rivelazioni” e di “sorprese” per utilizzare il linguaggio sciasciano e dunque aveva un profondo substrato sociale e storico. La memoria è impegno, è lettura critica della realtà, è scelta etica e civica. In quest’ottica la casa editrice Sellerio da Palermo ha saputo diventare un punto di riferimento culturale ampio per l’Italia e per l’Europa, multidisciplinare, senza steccati e dogmi. Ma con una chiave di lettura etico-culturale chiaramente riconoscibile, di saldi valori democratici. E soprattutto è stato ed è un luogo privilegiato di incontro ideale e concreto nelle pagine dei libri, fra persone che raccontano storie e persone alla ricerca di storie da ascoltare. Il libro è pieno di interventi di narratori, storici, filosofi che ricordano Elvira. Un mix di ricordi fra ragione e passione, emozioni, sentimenti. Emozioni e visioni esistenziali, ed anche ricostruzioni culturali di contesto. Fra gli intellettuali che ricordano nel libro l’editrice, Andrea Camilleri scrive: “L’immenso merito di Elvira è stato quello di aver saputo perseguire nel tempo quella linea-guida sino a dare alla casa editrice una sua rigorosa e riconoscibilissima fisionomia. Perché Elvira, anche se non lo dava a vedere, era donna coltissima e attenta alle cose d’Italia. Dei grandi editori leggendari italiani, Arnoldo Mondadori in testa, Elvira possedeva il fiuto. Io l’ho vista all’opera e posso testimoniare. È assai difficile da spiegare cosa sia il fiuto. È un dono naturale, come quello dei rabdomanti che sentono l’acqua sottoterra. Le bastava sfogliare le prime pagine di un dattiloscritto per ‘sentire’ la presenza di un autore autentico. Inseguì Bufalino come un cane da tartufi sino a fargli tirare fuori dal cassetto la Diceria dell’untore. E quanti altri nomi si potrebbero fare. Mi sento confortato nel constatare che suo figlio Antonio questo fiuto l’ha ereditato”. Elvira Sellerio era dotata di un intuito straordinario nel valutare i libri e le persone, aveva una capacità di analisi notevole ed era molto empatica. Era una donna con la quale il dialogo intellettuale era sempre originale. Ed amava sparigliare le carte. Amava esserci e nascondersi, apparire e disapparire, e sorprendere con gusto. Ed era come giustamente scrive il rettore Gianni Puglisi, una “maestra di persuasione”. “Era infatti sicura delle sue scelte, come delle sue idee, che difendeva, battagliera, fino all’estremo, senza mai arrendersi, ma senza mai prevaricare, rispettosa delle idee degli altri: maestra, senza saperlo, nell’antica arte della retorica classica”.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS
e-max.it: your social media marketing partner
Iscriviti alla nostra Newsletter per essere sempre informato !