In questo sito utilizziamo i cookie per rendere speciale la tua esperienza di navigazione.

Sembra essere tutto pronto per la competizione di tennis più attesa e affascinante della stagione che molto probabilmente vedrà sfidarsi a New York i due colossi mondiali Roger Federer e Rafa Nadal. Dal momento in cui il sorteggio ha posto i due campioni nella stessa metà di tabellone, il quarto ed ultimo appuntamento con il Grande Slam si potrebbe già preannunciare come un'avvincente finalissima in cui lo spagnolo e lo svizzero si contenderanno lo scettro del tennis mondiale. Le aspettative sulla gara sono davvero tante e sul web continuano a lievitare in modo spasmodico le scommesse con le quote tennis di William Hill, il bookmaker britannico sempre presente a tutti i più grandi appuntamenti sportivi del nostro tempo. Le sfide tra Roger Federer e Rafa Nadal hanno scritto importanti pagine nella storia del tennis e l'eventualità di rivederli competere sul cemento regalerà parecchie emozioni a tutti gli appassionati del grande tennis.

Il campione svizzero arriverà a New York sicuramente forte di quattro vittorie e consapevole delle sue grandi potenzialità sul campo di cemento di Flushing Meadows mentre il campione spagnolo potrà contare sul vantaggio negli scontri diretti. A cercare di rompere i piani delle vecchie glorie ci saranno volti del tennis relativamente nuovi come: Dimitrov, Cilic, Zverev e Kyrgios. Per quanto riguarda i tennisti italiani, è da ritenersi ottimo l'esito del sorteggio del primo turno che vedrà contrapporsi Fognini e Travaglia, chi tra i due risulterà vincente si scontrerà al secondo turno col vincitore della gara Troicki-Gombos. Un'eventuale vittoria italiana del secondo turno potrebbe trovare intoppi in un probabile incontro con Berdych al terzo turno. Se fosse Fognini ad arrivare agli ottavi di finale, potrebbe incontrare Nadal che avrebbe la possibilità di una rivalsa per il match perso due anni fa contro il campione italiano. Decisamente poco favorito dal sorteggio è stato invece Andreas Seppi che incontrerà lo spagnolo Roberto Bautista Agut mentre le cose sono andate meglio per Thomas Fabbiano che dovrà vedersela con Smith. 

Andiamo adesso agli ultimi due italiani Paolo Lorenzi e Alessandro Giannessi che si troveranno davanti rispettivamente il portoghese Joao Sousa ed il lettone Ernests Gulbis. Le ragazze italiane sono l'altra metà della mela del tennis azzurro con cui il sorteggio non è stato generoso, infatti Roberta Vinci affronterà la pimpante Sloane Stephens e Camila Giorgi gareggerà contro Magladena Rybarikova, peraltro già battuta di recente a Cincinnati dalla stessa Giorgi. Più fortunata rispetto alle colleghe è stata Francesca Schiavone alla quale la sorte ha assegnato una sfida con Kaia Kanepi, che proviene comunque dalle qualificazioni. Il grande assente dell'US Open è Andy Murray costretto a rinunciare alla competizione per un problema all'anca che lo affligge già da diverso tempo. Lo scozzese Murray sarebbe stato uno dei superfavoriti di New York insieme a Federer e a Nadal, sui quali in questi giorni si è accesa una polemica dovuta al fatto che non sarebbe giusto che proprio i due favoriti si trovino inseriti nella stessa metà di tabellone.

Riprendiamo un articolo apparso online sul sito TennisWorldItalia.com 

Sono state rispettate le previsioni della vigilia del torneo, ma non sono mancate le sorprese. Nel tabellone degli under 17 successo del giovane Calogero Randazzo di Alcamo che ha vinto sia il doppio maschile, in coppia con il compagno di club Mariano Renda, sia il singolare maschile. Al secondo posto del podio del doppio maschile Francesco Piemonte e Salvatore Santangelo; entrambi hanno anche ottenuto il terzo posto nel singolare maschile. Da menzionare anche il giovane Vincenzo Della Candelora del club di Milazzo che ha ben figurato sia nel singolare (aggiudicandosi il secondo posto) sia nel doppio, in coppia con Giuseppe Martini (terzo posto).

Negli under 17 femminili successo per la giovane promessa siciliana, Alessandra D'Alcamo, che ha facilmente superato in finale la comunque brillante atleta messinese Alice Minniti. Entrambe le atlete, nonostante la giovane età hanno conquistato un brillante terzo posto nella categoria senior. Sempre nella categorie under 17 femminile ottimo terzo posto di Sonia Lombardo e della piccola Andrea Castellana.

Nel tabellone femminile senior successo pieno, come da pronostico, dell'atleta svizzera, Chiara Piazza, che ha vinto il singolare femminile, il doppio femminile in coppia con l'atleta del Boccardo di Novi Ligure, Lidia Rainero, e il doppio misto in coppia con il palermitano Luigi Izzo. Sempre nel femminile importante terzo posto dell'atleta di casa Giulia Fiorito, che ha raggiunto il terzo posto anche nel doppio femminile in coppia con Loredana Mauro.

Completa il quadro la categoria senior maschile che ha visto il successo pieno dell'atleta palermitano, Luigi Izzo, che, oltre alla vittoria nel doppio misto, ha trionfato anche nel doppio maschile, in coppia con Giuseppe Luca Caracausi, e il singolare maschile, Ancora, nella categoria senior maschile da ricordare anche il bel piazzamento del tecnico di Castel di Judica, Domenico Orazio Cocimano che, in coppia con il suo allievo Dario Placido Pesce, ha raggiunto il terzo posto.

In conclusione i successi degli atleti di casa: oltre al piazzamento di Giulia Fiorito, la polisportiva "Le Racchette", del tecnico organizzatore Enzo Pappalardo, ha raggiunto il podio con il terzo posto del giovane Nicola Di Giovanni nel singolare maschile senior, il terzo posto della coppia Alfredo Gennaro e Gayan Sylvester Prasad nel doppio maschile, e il secondo posto di quest'ultimo atleta in coppia con Chiara Fallica nel doppio misto

FedererMadrid51212-600x380Trionfo di Federer sulla terra blu di Madrid dopo una bella finale contro Berdych.

Lo svizzero perde il primo set 6-3 subendo il break nel suo secondo turno di battuta, ma rimonta vincendo 7-5 7-5 gli altri 2 set. Nonostante Re Roger non fosse particolarmente ispirato, ha giocato un ottima partita con l’eleganza tennistica che lo contraddistingue ed è riuscito a conquistare la sua ventesima vittoria nei

master 1000 e si riprende il 2° posto nel ranking mondiale.

Tra le donne Serena Williams annienta l’Azarenka con un netto 6-1 6-3.

Prossima tappa saranno gli Internazionali d’Italia a Roma, dove il numero 1 Djokovic proverà a riconfermare il successo del 2011 e Nadal farà di tutto per riprendersi la seconda posizione nella classifica ATP.